Tu sei qui

Festival

"VIAGGIO INTORNO AL CIBO" Le cene di Mandacarù "Cena africana"

Un viaggio nel tempo e nello spazio per comprendere le radici dello squilibrio alimentare tra Nord e Sud del mondo, ma anche per poter sperimentare quanto sono variegati gli stili alimentari, le modalità di preparazione dei cibi, i diversi tipi di coltivazione e i modi di apprezzare i sapori.

"LE SO TUTTE! GARA DI GIOVANI LETTORI"

Due squadre di ragazzi si affrontano per dimostrare chi meglio ha compreso il libro di John Fante “Un anno terribile” e chi ne sa di più sull’emigrazione italiana. La presentazione ed i testi sono a cura di Lidia Amalia Palazzolo e Maria Rosa Mura, conduce in sala Duccio Canestrini con la regia di Elena Marino. In premio? Libri ovviamente ma anche altro, a sorpresa, anche per il pubblico coinvolto nel gioco. Durante la serata verrà presentato il Progetto EMILE – Lettere di emigranti, co finanziato dalla Commissione europea.

"I BARBONI DELLA POESIA"

Si svolge con il coinvolgimento di vari performer (un pittore, una danzatrice, un disegnatore, alcuni poeti e un musicista). Artisti di diverse culture e provenienze (Cile, Argentina, Iran) attraverso poesia, recitazione, musica, danza e pittura provocano un incontro-confronto con i passanti a cui offrono in omaggio poesie e disegni. A cura di: BISBIDIS BISBIGLI D'ARTE L'associazione si occupa di teatro, arte figurativa, poesia e performance multimediali. Organizza laboratori di recitazione e di poesia visuale.

IL CARROM Presentazione, dimostrazione e prova del gioco del Carrom

Il gioco del CARROM affonda le proprie radici in epoche antiche e terre lontane. Si pensa che la parola "carrom" derivi dal nome di una pianta nativa dell'Indonesia e dell'India chiamata Karambal che i Portoghesi adattarono in caramboliera, chiamando il suo frutto rosso carambola. Potrebbe essere nata così la carambola, parente stretta del carrom. Ma storia e leggenda si fondono e così si racconta di un certo Wolfgang Amadeus Mozart, campione viennese di CARROM e della dedizione allo stesso gioco del Buddha Siddharta.

"PANE DAL MONDO" assaggi gastronomici ( Da lunedì 21 a domenica 27 febbraio 2005 )

Da lunedì 21 a domenica 27 febbraio 2005. a partire dalle ore 12.00 fino alle 13.30 L’associazione CITTA' APERTA di Rovereto e PROGETTO PRIJEDOR con la collaborazione di Aziz Reifik, Nada Banović, Julijana Osti, preparano ghiottonerie del loro ambiente d'origine, dal pane speciale, al burek al kebab e altro ancora. Prezzi calmierati.

"LA BANCA DEI RICORDI DEGLI SLAVI DEL SUD"

Un racconto a tre voci con Lidia Campagnano, Melita Richter e Vesna Stanić per rivivere le vicende autobiografiche nella Jugoslavia di Tito, l'analisi partecipe e consapevole della disintegrazione dello stato, la ricchezza di chi ha vissuto sempre tra più mondi. A cura di Raccontar(si) nel Gioco della Società Italiana Letterate.

“COMPLESSITA’ E DIVERSITA’”

L'incontro intende approfondire il tema della complessità-diversità affrontato a Prato nelle precedenti edizioni della scuola estiva della Società Italiana delle Letterate (avvalendosi del contributo del Gioco degli Specchi) e in particolare degli apporti di Clotilde Barbarulli, Liana Borghi, Giovanna Covi, Monica Farnetti.

"VIAGGIO INTORNO AL CIBO" Le cene di Mandacarù "La Tavola di Babele"

Un viaggio nel tempo e nello spazio per comprendere le radici dello squilibrio alimentare tra Nord e Sud del mondo, ma anche per poter sperimentare quanto sono variegati gli stili alimentari, le modalità di preparazione dei cibi, i diversi tipi di coltivazione e i modi di apprezzare i sapori.

PERFORMANCE ARTISTICA lettura silenziosa con musica: "Tutte erano diverse...", danza: "ma la terra dimentica" e recital di poesie di Lidia Palazzolo

Performance Artistica: letteratura silenziosa con musica "Tutte erano diverse..." a cura della SIL di Trento, danza "ma la terra dimentica" di Rosa Tapia, recital di poesie di Lidia Palazzolo. Dibattito "per una formazione interculturale e di genere".

"GIOCHI AL CIOCCOLATO"

Il Gioco degli Specchi si rivolge ai bambini e ai loro genitori con la proposta di tre incontri pomeridiani per ascoltare fiabe e scoprire giochi da tutto il mondo e anche fare merenda insieme con il cioccolato del commercio equo e solidale offerto dalla cooperativa Mandacarù.

Pagine

Abbonamento a RSS - Festival