Tu sei qui

Letteratura dell'immigrazione in Italia

Nuovo Planetario Italiano. Geografia e antologia della letteratura della migrazione in Italia e in Europa.

Editore: 
Città aperta
Anno: 
2006
Luogo di edizione: 
Troina (EN)

Presentazione: 

Uscito nelle librerie a novembre 2006, 537 pagine, questo testo costituisce un punto di riferimento insostituibile per chi vuole saperne di più sulla realtà culturale attuale, il primo bilancio importante della cultura italiana creola del nuovo millennio.E' una antologia ragionata di letteratura migrante, con testi letterari, informazioni e analisi critica di quanto sta succedendo nella società contemporanea, delle trasformazioni che in essa avvengono e di come si esprimono nella narrativa e nella poesia, ma anche nel teatro, nella musica e nel cinema.

Allattati dalla lupa

Editore: 
Sinnos
Anno: 
2005
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Una raccolta di racconti di scrittori immigrati in Italia, in cui più voci ed esperienze nelle migrazione si affiancano.

Il segreto di Barhume

Editore: 
Fara
Anno: 
1997
Luogo di edizione: 
Sant'arcangelo di Romagna (RI)

Presentazione: 

Un villaggio di cui non è definito il tempo ed il luogo, ma vivo di personaggi dominati da una vecchia con la fama di maga. Da lì parte il giovane nipote che rifiuta i suoi poteri e cerca invece di capire da solo il senso della vita. Questo il racconto ricostruito da un dottore e da un avvocato, nei nostri luoghi, nei nostri tempi, in presenza di un misterioso paziente.

Il maestro di tango e altri racconti

Editore: 
Eks&tra
Anno: 
2005
Luogo di edizione: 
San Giovanni in Persiceto (BO)

Presentazione: 

Il racconto che dà il titolo alla raccolta sottolinea l'estraniamento progressivo anche nei confronti della madrepatria: ogni volta che torna sente sempre meno l'Argentina, agli occhi degli amici è sempre più un alieno, la sua identità è a rischio.

L'argonauta

Editore: 
Rayuela
Anno: 
2011
Luogo di edizione: 
Milano

Recensione: 

L'argonauta, il piccolo mollusco che vive lasciandosi trasportare dalle correnti.Un uruguaiano tranquillo, un impiegato 'normale', un po' pavido, passa le sue giornate sprofondato tra fascicoli anonimi legati con lo spago.

Presentazione: 

Il romanzo è presentato il 29 maggio 2009 nella trasmissione radiofonica della Rai regionale Cammei.

Amanda Olinda Azzurra e le altre

Editore: 
Lilith (I ediz)
Anno: 
1998
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Tema dei racconti: il confronto interculturale e lo scambio dei punti di vista tra immigrati ed "indigeni" europei. Protagoniste sono le donne.

Rachid: un bambino arabo in Italia

Editore: 
Einaudi
Anno: 
1995
Luogo di edizione: 
Torino
Presentazione: 

Un bambino marocchino arriva in Italia con la sua famiglia: è una storia di immigrazione vissuta attraverso i suoi occhi nel contesto familiare, con piccole storie quotidiane.


Chiamatemi Alì

Editore: 
Leonardo
Anno: 
1991
Luogo di edizione: 
Milano

Presentazione: 

Un giovane marocchino arriva a Milano sperando di trovare lavoro. Patisce le difficoltà, le umiliazioni e anche i raggiri legati alla vita degli immigrati, in particolare dei clandestini. Lo aiutano a resistere la fede islamica e poi la conoscenza della lingua italiana che gli consentono di avere nuovi legami d’amicizia.

Occhio a pinocchio

Editore: 
Cosmo Iannone
Anno: 
2006
Luogo di edizione: 
Isernia

Recensione: 

Raccontare da un altro punto di vista, ricorrendo ad una prospettiva eccentrica, aggettivo che la stessa autrice aveva utilizzato per descrivere se stessa, in un articolo di qualche tempo fa potrebbe essere il fulcro di questo romanzo

L'orecchino di Zora

Editore: 
Eks&tra
Anno: 
2007
Luogo di edizione: 
San Giovanni in Persiceto (BO)

Recensione: 

Il romanzo vincitore del settimo concorso Eks&tra ha il pregio di porre in luce, in maniera netta, uno dei temi centrali nella vita degli immigrati di oggi come di ieri: il lavoro.
L’autrice è una giovane croata che vive in Italia dal 1995 e L’orecchino di Zora rappresenta il suo romanzo d’esordio.
Il tema del concorso del 2007 era “lavoro bianco/lavoro nero”, saggia e nient’affatto scontata scelta per un concorso di letteratura della migrazione, che ha voluto accendere i riflettori su un tema che brucia, alquanto impopolare e di cui si parla poco.

Presentazione: 

Il romanzo è presentato nella trasmissione radiofonica Cammei della Rai regionale il 5 giugno 2009.

Pagine

Abbonamento a RSS - Letteratura dell'immigrazione in Italia