Tu sei qui

Saggistica

Creolizzare l'Europa. Letteratura e migrazione

Editore: 
Meltemi
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Roma

Recensione: 

In Italia viviamo oggi l'esperienza della prima ondata dei migranti e dei loro scrittori, che si esprimono in una lingua diversa da quella di provenienza, pur continuando a vivere nella memoria la prima parte della propria esistenza altrove, in patria. Questo ci consente di assistere a un evento, intellettuale e identitario, straordinario: la nascita di una forma di letteratura meticcia.

Creoli meticci migranti clandestini e ribelli

Editore: 
Meltemi
Anno: 
1998
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Saggi, colloqui e narrazioni sulla nuova umanità ancora in gran parte clandestina, migrante e ribelle che si affaccia sul teatro del mondo.

Biblioteca interculturale. Via della Decolonizzazione europea, n.2

Editore: 
Odradek
Anno: 
2004
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Come fa la gente dell’Europa occidentale, la gente come noi, a pensare oggi gli irakeni e i cinesi, gli americani del nord e i caraibici e quelli del sud, i nigeriani e i ceceni, gli indigeni maya del Chiapas, i mapuche della Patagonia o gli aborigeni australiani? Che libri deve leggere e film vedere e musiche ascoltare per avviarsi a capire quelli che ci ostiniamo a chiamare “altri” e le loro storie, insieme alla nostra? Le storie del colonialismo, delle migrazioni, dei rapporti e delle miscele tra le civiltà, ad esempio? È questo che significa “interculturale”?

Frontiera Italia

Editore: 
Città aperta
Anno: 
2002
Luogo di edizione: 
Troina (EN)

Presentazione: 

Il libro, scritto con Stefano Galieni, racconta cinque frontiere italiane, Ventimiglia, Gorizia, Lecce, Trapani e Crotone, che i migranti attraversano per cercare risposta alle proprie speranze e per affermare i propri diritti a un lavoro, a una casa, a una vita normale, a un futuro. Squarci di storie personali, familiari, collettive, narrati in presa diretta da reporter attenti e partecipi. Gli immigrati, protagonisti assoluti del libro, vengono colti nel momento del passaggio della frontiera: il momento più esposto, fragile e pericoloso di tutto il viaggio.

Venature mediterranee. Dialogo con gli scrittori di oggi

Editore: 
Mesogea
Anno: 
1999
Luogo di edizione: 
Messina

Presentazione: 

Hanna Mina, Maurizio Maggiani, Malika Mokkedem, Erri De Luca, Ismail Kadarè, Amin Maalouf, Vincenzo Consolo, Predrag Matvejević...Ventiquattro interviste ad autori di paesi che si affacciano sul grande mare comune, un modo per conoscere esponenti famosi della letteratura contemporanea ed insieme sentire cosa pensano di quel Mediterraneo in cui alcuni paesi europei sono fisicamente protesi pur volgendogli le spalle.

Storia delle migrazioni internazionali

Editore: 
Laterza
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Bari
Autore: 

Presentazione: 

L' autrice compie un'analisi di ampio respiro del fenomeno migratorio, considerando i movimenti di popolazioni in tutte le aree del mondo e a partire dal 1500 per arrivare fino all'epoca contemporanea. Agli aspetti quantitativi si affiancano quelli qualitativi in modo tale da riuscire a dare un quadro efficace anche se estremamente sintetico.

Gli anni del disordine 1989-1995, Da Sarajevo a Milano passando per Baghdad

Editore: 
La Tartaruga
Anno: 
1996
Luogo di edizione: 
Milano

Presentazione: 

Una pagina di storia contemporanea vista con l'intelligenza acuta di una giornalista a lungo impegnata nell'analisi dei fatti di cui è testimone diretta. Nel ripercorrere le vicende di un nuovo assetto politico internazionale dopo la caduta del muro di Berlino, estrema attenzione è riservata ai sentimenti umani, l'amore, la nostalgia, il 'lutto' per la fine di cultura e civiltà travolte dall'indifferenza nel nuovo 'ordine' mondiale.

L'altra Venezia

Editore: 
Garzanti
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Milano

Presentazione: 

Difficile dire qualcosa di nuovo su Venezia, ma l'autore conduce, alla sua maniera, un esame accurato e ravvicinato della città. I pali segnaletici, l'acqua, l'umidità e la ruggine, gli uccelli ed il cimitero dei gabbiani, le luci dei tramonti, i ponti, i giardini, le umili piante dei muri, le sculture povere e segrete, i cocci ed i reperti archeologici. Fotografie e mappe per disegnare una città diversa, lontana dagli stereotipi, viva della sua storia e delle sue genti diverse, capace di restare in equilibrio tra oriente e occidente.

Visioni in / sostenibili

Editore: 
University Press
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Cagliari

Presentazione: 

Il volume raccoglie gli interventi della seconda edizione di Raccontar(si), una settimana di pratica interculturale che la Società Italiana Letterate organizza nel periodo estivo a villa Fiorelli a Prato. Organizzato come laboratorio si propone lo scopo di “rendere possibile una cultura globale in una società equa e sostenibile dove si rispettano e sostengono le diversità”.

Pagine

Abbonamento a RSS - Saggistica