Tu sei qui

Proposte dal mondo

Amore in esilio

Editore: 
Ilisso
Anno: 
2008
Luogo di edizione: 
Nuoro
Autore: 

Presentazione: 

Un giornalista egiziano viene allontanato dalla sua città, Il Cairo, e ora si trova in esilio al nord, in Europa, anche lì emarginato, un allontanamento utile in fondo per riflettere sui suoi ideali di nasseriano ormai sconfitto, sul suo lavoro, sui rapporti con i colleghi e con la moglie da cui ha divorziato.

Le lacrime della giraffa

Editore: 
TEA,9a edizione
Anno: 
2009
Luogo di edizione: 
Milano

Presentazione: 

Un libro che si legge facile, storia scorrevole, lingua semplice con solo lievi ironie, personaggi accattivanti, a partire dalla signora Ramotswe, la quarantenne detective di grande intuito, buon cuore e “corporatura tradizionale”.
Una storia con forte senso morale, e per ambiente una splendida Africa non solo nei suoi colori, nei paesaggi, nelle sue piante, nella sua sabbia rossa. È anche l'Africa che perde la lotta con la siccità e le formiche, ma soprattutto è un microcosmo dove nessuno è solo, dove si vive costantemente la comune umanità.

Notturno cileno

Editore: 
Sellerio
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Palermo

Presentazione: 

Questo testo è un lungo monologo di un vecchio febbricitante: il sacerdote cileno Sebastiàn Urrutia Lacroix, membro dell'Opus Dei, critico letterario e poeta. Nelle sue parole, un incantesimo affabulatore, passa la storia letteraria contemporanea del paese e la storia politica vista con gli occhi di un uomo mediocre che simpatizza per il dittatore fascista (“Il mondo dell'estrema destra è un mondo smisurato e interessante di per sé”, dice l'autore). A guardarli da vicino alcuni personaggi sono riconoscibili anche se sotto nomi diversi, altri appaiono con il loro nome, da Neruda a Pinochet.

Il collare e il bracciale

Editore: 
Mesogea
Anno: 
2000
Luogo di edizione: 
Messina

Presentazione: 

Racconta la storia di una famiglia di Karnak all'epoca della dominazione inglese. Il figlio è emigrato quando ancora era un bambino per lavorare nei campi militari, prima in Sudan poi in Palestina, dove si sposa, per tornare infine al villaggio dopo molti anni. Nel frattempo il padre è morto, la sorella ha concluso un matrimonio infelice e 'il fiume della vita continua a scorrere' tra superstizioni, tabù, dissidi tra famiglie e amori.

Aspettando il voto delle bestie selvagge

Editore: 
Tascabili e/o
Anno: 
2006
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Un cantastorie africano intrattiene il suo padrone e capo, il Presidente e Generale di una imprecisata repubblica africana esaltando le sue gesta e quelle di vari personaggi a capo di altri paesi, dandogli consigli per aumentare il suo potere. È una rassegna beffarda, circostanziata e aderente alla realtà, delle varie figure di dittatori che l'Africa post coloniale ha conosciuto.

Ritorno a Haifa

Editore: 
Edizioni Lavoro
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Kanafani racconta con intensa umanità il passato e il presente di due tragedie strettamente intrecciate: quella palestinese e quella ebraica. Due coniugi palestinesi ritornano dopo vent'anni ad Haifa, la loro città. Sperano ancora di ritrovare il figlio di pochi mesi che avevano perso nella fuga precipitosa verso il porto a cui li avevano costretti gli inglesi nel '48. Nella loro casa abita una famiglia di vecchi polacchi scampati all'Olocausto e il figlio, il figlio sì, purtroppo, lo trovano.
L'autore riesce a sintetizzare in pochissime pagine storia e sofferenza di due popoli.

Ragazze della guerra

Editore: 
Voland
Anno: 
2010
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Eva, Lisa, Natalija, Sovdat, Maryam, Sara, Rosa..storie di molte donne che vivono, senza averne coscienza e senza rivoltarsi, le leggi tradizionali del loro paese che le fa sposare dopo un rapimento, anche senza il loro consenso, che li fanno allevare figli durante continui episodi di guerra in patria o nei pericoli della capitale russa, tra rastrellamenti anti terroristi e aggressioni di skinheads, che le spinge a testimoniare quanto succede nel loro paese, a legarsi con attivisti dei diritti umani e giornalisti russi come Anna Politkovskaja.

L'omicidio del Sabato Gloria

Editore: 
Instar libri
Anno: 
2003
Luogo di edizione: 
Torino

Presentazione: 

I béké discendenti dei coloni bianchi, i grands blancs, il bianco-paese e il bianco-Francia, la mulattaglia, la câpresse ed il chabin diversamente meticci, la kulie indiana e l'échappée-kulie afroindiana, il negro-Congo, negro-Guinea, il marron, schiavo negro fuggiasco, i negozianti siriani e italiani, cinesi e..
Quando Confiant parla di realtà creola, sa bene a cosa si riferisce. È una Martinica in cui la storia ha creato un intrico inestricabile di popolazioni di tutto il mondo, e insieme gerarchie sociali profondamente radicate.

La donna sulla pietra

Editore: 
Zandonai
Anno: 
2010
Luogo di edizione: 
Rovereto
Autore: 

Recensione: 

Sono nove racconti, inediti in Italia, di un autore assai noto ed amato per altre sue opere. Li presenta alla nostra attenzione un suo appassionato cultore, lo scrittore e poeta Božidar Stanišić. Andrić racconta l'umanità, entra nelle vite degli altri, isola una persona in mezzo alla folla e ne dimostra l'unicità, la osserva da vicino, porta alla luce sentimenti pulsioni sogni con una precisione che nemmeno l'interessato riuscirebbe ad avere.


Nessuno al mondo

Editore: 
Einaudi
Anno: 
2006
Luogo di edizione: 
Torino
Autore: 

Recensione: 

Il romanzo dello scrittore di origini libiche, Hisham Matar, racconta un pezzetto della storia del paese - oggi più che mai sotto i riflettori - da cui i suoi genitori sono partiti. In realtà, l'autore non descrive la Libia dei nostri giorni, ma fa fare al lettore un passo indietro, ancora più significativo alla luce dei fatti di questi mesi, in cui si parla dell'ascesa al potere di Gheddafi a partire dalle conseguenze che essa provoca nella famiglia di Suleiman.


Pagine

Abbonamento a RSS - Proposte dal mondo